SCORTA AD ASSESSORe PRO-PROFUGHI: PER PROTEGGERLA DA SPUTI E LINCIAGGIO DEI CONCITTADINI

epa04907462 Migrants protest in front of the Keleti Railway Station after police closed the station in Budapest, Hungary, 01 September 2015. Hungarian police closed the main train station in Budapest from where scores of migrants were hoping to travel to Western Europe. The refugees arrived in Budapest via the so-called Balkan route, across Turkey, the Aegean Sea and Greece, Macedonia and Serbia.  EPA/ZOLTAN BALOGH HUNGARY OUTepa04907462 Migrants protest in front of the Keleti Railway Station after police closed the station in Budapest, Hungary, 01 September 2015. Hungarian police closed the main train station in Budapest from where scores of migrants were hoping to travel to Western Europe. The refugees arrived in Budapest via the so-called Balkan route, across Turkey, the Aegean Sea and Greece, Macedonia and Serbia. EPA/ZOLTAN BALOGH HUNGARY OUT

 

 

GORIZIA – Notizia tra il comico e il tragicomico dal Friuli. L’assessore provinciale al welfare (dei clandestini) di Gorizia, Ilaria Cecot vuole la scorta, perché, dice, è stato insultata pesantemente in un video postato sul web per il suo impegno a favore dei richiedenti asilo. In realtà il suo ‘impegno con i soldi dei friulani’. Tanto per essere precisi.

 

Autore del filmato un ‘pericoloso’ trentenne milanese che, parlando davanti a una videocamera, ha osato invitare i goriziani a scendere in strada per bloccare i bus carichi di clandestini che arrivano a Gorizia e ad andare a sputare in faccia all’assessora. Senza dimenticare, che l’ha anche definita più volte stronza.

 

E si, serve una scorta, per proteggere l’assessora dei migranti dagli sputi dei suoi concittadini.

Ovviamente, l’assessore (nominata e non eletta, perché le provincie sono diventate questo) ha presentata una denuncia-querela in questura contro l’autore del video.

I reati al momento ipotizzati nei suoi confronti sono quelli di diffamazione e ingiuria (e qui ci può stare) ma anche il manciniano e idiota psicoreato di ‘istigazione all’odio razziale’. Di che razza è Cecot?

Non le hanno ancora assegnato una scorta, ma la polizia sta valutando l’ipotesi.

Ilaria Cecot, 40 anni, di Sel, rappresenta il peggio della politica. Quella dei fanatici alacremente impegnati nel favorire l’invasione della nostra terra, tanto che, da più di un anno, si è schierata a fianco del direttore della Caritas diocesana di Gorizia, don Paolo Zuttion, che del business dei pakistani islamici ha fatto una ragione di vita. Dimentico di quello che accade in Siria ai cristiani.

E nel corso della giornata di ieri sono arrivate anche le parole dell’autore del video: «Salve signora Cecot… le chiedo scusa perché in un momento di rabbia l’ho descritta come non volevo. Forse comunque quello che volevo dire e che in una città italiana devono venire prima gli italiani».

Se a tutti i cittadini che vengono definiti ‘stronzi’, si dovesse dare la scorta…

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Fonte Clicca: (Qui)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)
SEGUICI SU FACEBOOK(A TE UN LIKE NON COSTA NULLA A NOI CI AIUTA A CRESCERE)
[wpdevart_like_box profile_id=”467111966785825″ connections=”6″ width=”600″ height=”200″ header=”0″ locale=”it_IT”]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


2 + 7 =