Scandalo a Milano, gira nuda in strada: la performance a luci rosse dell’ex gieffina / Guarda

kokqik70.jpg


L’ex gieffina e hostess dell’Alitalia Daniela Martani ha fatto parlare di sè, stamattina a Milano, di fronte alla sede di Prada di via Fogazzaro. Mentre all’interno si svolgeva un meeting, la Martani, già candidata a Roma con i Versi, si è mostrata vestita con un abito che ricordava il cadavere di uno struzzo, in segno di protesta contro Prada “per gli accessori in pelle di animali esotici prodotti con crudeltà”.
I rappresentanti dell’associazione animalista Peta, che dicono di essersi visti negare l’accesso alla sala riunioni del consiglio di amministrazione, hanno chiesto a Prada di cessare la vendita di prodotti fatti con pelli di animali esotici. In aprile, Peta Usa ha comprato azioni Prada con l’obiettivo – spiegano dall’associazione – di spingere al cambiamento dall’interno del consiglio di amministrazione.

Questo dopo un’inchiesta sull’industria del macello di struzzi, che mostra come “giovani animali subiscano scariche elettriche prima di essere sgozzati”. “Ogni borsa Prada coi bozzi significa che un giovane e intelligente struzzo è stato messo a testa in giù, ucciso e spennato in un orribile mattatoio” dice la direttrice della Peta Mimi Bekhechi, che chiede a Prada “di abbandonare definitivamente le pelli di animali esotici”.

http://www.liberoquotidiano.it/

 

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


3 + 4 =