“Quando l’Italia precipiterà nel caos”. La rovina finale, la profezia del guru

ku48rvej.jpg


Marco Deaglio, economista di fama mondiale, in un’intervista a IlSussidiario.netripresa da Italia Oggi spiega perché il pianeta, ora, è davvero a un bivio. Se il mercato si rompe, spiega, sarà il caos. Anche in Italia. Se al contrario il mercato non si rompesse, continua, “dovremmo riuscire ad andare avanti come abbiamo fatto finora”.

Ma cosa intende Deaglio quando parla di “rottura del mercato”? La risposta è presto detta. “Potrebbero esserci interventi normativi che limitino l’accesso ai mercati: per esempio, legati all’embargo tra Russia e Ue, oppure provvedimenti contro la Cina da parte del Congresso Usa”. Per Deaglio, “questi tipo di situazione potrebbero accelerarsi, qualora si verificassero delle reali emergenze nell’America del Sud, soprattutto in Brasile. Già oggi – prosegue -, la gente fa più attenzione a investire all’estero rispetto al passato. Da qui si potrebbe arrivare al blocco di determinati flussi perché si ritiene che alcuni paesi non siano più affidabili”.

Se al contrario il mercato non si rompesse, continua il professore, “ci troveremmo in una situazione non catastrofica anche se non sappiamo come si presenterà. Se il mercato non si rompe, e se la stessa Italia non ha delle situazioni interne di grave rottura, non andremo particolarmente male”. Secondo Deaglio, infatti, lasituazione è differente rispetto a quella del 2011: “Oggi alle nostre aste partecipano numerosi investitori e il nostro spread relativamente alto attrae perché i nostri bond rendono leggermente più degli altri. Quindi se non si verificano eventi particolarmente gravi sul fronte interno – conclude -, dovremmo riuscire ad andare avanti come abbiamo fatto finora”.

Fonte: liberoquotidiano.it

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


9 + 8 =