Milano: Presidio per la Vita e contro la “magistratura per la morte”


CRONACA, NEWS

 

Si è svolto ieri amattina, organizzato dal comitato “Lombardia per la Vita”, un presidio di solidarietà verso la Regione Lombardia, per i sistematici attacchi subiti dalla nostra regione da parte della Magistratura sui temi eticamente sensibili.

-lombardia-foto_gruppo

Ad esempio la grottesca sentenza del TAR che vorrebbe che la Regione pagasse 142.000 euro di “risarcimento” a Beppino Englaro per non aver lasciato morire Eluana sul territorio lombardo.

O quella del Consiglio di Stato, che pretende che l’ abominio della fecondazione artificiale eterologa venga messo a carico dei contribuenti (a differenza di quanto aveva stabilito la Regione Lombardia).

O la bocciatura della legge lombarda che poneva limiti più restrittivi all’ età del feto per l’ aborto terapeutico.

A parte le questioni riguardanti la Regione Lombardia, il comitato denuncia in generale un atteggiamento fazioso e ideologizzato della Magistratura Italiana, che si sta comportando in senso sempre più diametralmente opposto alle istanze di una vera Giustizia e di un vero Diritto (in primis quello alla vita, che è il padre di tutti i diritti).

per il comitato organizzatore Angelo Mandelli

LA DERIVA CONTRO LA VITA E L’ ETICA DELLA MAGISTRATURA ITALIANA   >>>>

 

   

 

 

loading...


fonte qui

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


7 + 7 =