EVVIVA, VIENE GIU’ IL PD: ECCO LE VOCI INCONTROLLATE CHE GIRANO TRA I PARASSITI AGLI ORDINI DI RENZI

Schermata-2016-12-05-alle-03.28.57.jpg


Il risultato del referendum lascia nel Pd un clima pesantissimo. Il primo a parlare, in attesa della conferenza stampa di mezzanotte del premier Matteo Renzi da Palazzo Chigi, è il vice-segretario Lorenzo Guerini: dopo aver parlato di “grande momento di democrazia” per l’alto dato dell’affluenza, annuncia la convocazione della Direzione democratica entro pochi giorni. “Convocheremo gli organi di partito già martedì per le valutazioni dell’esito del voto referendario e per le iniziative da
assumere”. Voci dal Nazareno riferiscono di un “circolo renziano” nervosissimo. Il premier sarebbe intenzionato non solo a dimettersi, ma anche a lasciare la segreteria del partito che guida da fine 2013.

 

 

 



A rappresentare plasticamente un partito spaccato c’è anche il modo in cui gli esponenti dem stanno seguendo i risultati del referendum. Renzi a Palazzo Chigi, Guerini al Nazareno (ma alle 23.30 c’è già aria di smobilitazione). E poi il fronte del No: Roberto Speranza e gli altri anti-renziani tutti a casa dell’ex responsabile dell’organizzazione Nico Stumpo (immaginiamo a brindare in stile veglione di Capodanno) e poi i due grandi vecchi, Pieluigi Bersani e Massimo D’Alema, il primo a casa sua a Bettola e il secondo alla sede del suo comitato per il No.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI)

FONTE

LIBERO



loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


3 + 5 =