L’ALLARME DELLA MELONI: MATTARELLA SVEGLIATI! GLI ITALIANI TI HANNO FATTO CAPIRE CHE VOGLIONO VOTARE, NON VOGLIONO UN GOVERNO FUFFA!


La leader di FdI Giorgia Meloni è convinta che il voto “sia anche un messaggio per il presidente Mattarella e cioè quello di andare prima possibile a libere elezioni”.

Brunetta, capogruppo di Fi, attacca il premier e i poteri forti. “Con lui sconfitte banche e Confindustria”. Guerini annuncia per “martedì la direzione Pd”, mentre la sinistra dem attacca con Speranza: “I risultati dimostrano che eravamo nel giusto”. D’Alema: “Capisco l’amarezza per la sconfitta”

Salvini, Brunetta Meloni e M5S esultano, con i primi tre che chiedono le dimissioni di Renzi. E Grillo che si appella direttamente a Mattarella: “Noi siamo disponibili a tutti i passi per le elezioni”. Il leader leghista, dopo aver saputo delle dimissioni di Renzi, non perde l’occasione per rivendicare di “essere un’alternativa seria”. Il partito democratico resta diviso con il vicesegretario Lorenzo Guerini che annuncia “la direzione Pd per martedì”. Mentre la sinistra dem attacca con Roberto Speranza che chiosa: “Eravamo nel giusto”. La leader di FdI Giorgia Meloni è convinta che il voto “sia anche un messaggio per il presidente Mattarella e cioè quello di andare prima possibile a libere elezioni”.

 

 

Il M5s prepara il futuro governo. “Da domani – annuncia il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio –  siamo al lavoro per formare la squadra del futuro governo 5 Stelle”. I parlamentari 5Stelle hanno improvvisato una grande festa negli uffici alla Camera.

Matteo Salvini è il più veloce e anticipa tutti. Ai primi dati che danno vincente il No, invoca le elezioni: “Se fossero confermati gli exit poll, Renzi dovrebbe dimettersi. In un Paese normale gli elettori dovrebbero tornare al voto subito, senza governicchi e governi tecnici. Gli italiani Renzi lo hanno rottamato. E noi siamo a disposizione per dare un’alternativa”.



La vittoria del No sul referendum costituzionale monopolizzano le reazioni dopo la chiusura delle urne. Sulla stessa linea del segretario del Carroccio – ma bruciato sul tempo – anche Renato Brunetta: “Renzi si deve dimettere”, dice. “Con quella del premier – attacca il capogruppo Fi alla Camera – è la sconfitta dei poteri forti. Di chi, come anche la burocrazia di Confindustria, ha giocato sulla pelle del nostro Paese”. Arturo Scotto, di Sinistra italiana, invoca un intervento del Quirinale. “Renzi lascia un campo di macerie, ora ci affidiamo alla saggezza del presidente Mattarella“. Stefano Fassina, (Si), “Il messaggio che arriva dal popolo italiano è di saggezza a difesa della costituzione: le regole del gioco si cambiano insieme”.

Il partito democratico. Per il Pd parla il vicesegretario del Partito democratico Lorenzo Guerini che annuncia la “convocazione della direzione del Partito democratico probabilmente già martedì per la valutazione dell’esito del voto e le indicazioni sulle iniziative politiche da assumere”. Il capogruppo dem alla Camera, Ettore Rosato commenta l’afflusso alle urne che ha sfiorato il 70%. “È la democrazia. Teniamocela stretta”.

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


5 + 4 =