UN PIANO “DIABOLICO” DIETRO A GENTILONI: ECCO PERCHE’ RENZI LO CONSIDERA IDONEO PER FARE IL “FANTOCCIO” A PALAZZO CHIGI

Schermata-2016-12-09-alle-16.19.56.jpg


L’avvistamento del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni al Quirinale è stato solo l’ultimo dei segnali che portano al titolare della Farnesina come prossimo presidente del Consiglio. Una teoria sempre più sostenuta da una serie di dettagli poco casuali. A partire dalla irritualità dell’incontro, poco dopo i parlamentari del gruppo Misto, per nulla previsto nell’agenda del Capo dello Stato. E poi ci sono i diversi retroscena apparsi sulla stampa oggi, come per esempio sul Giorno, nel quale si racconta di un Matteo Renzi apparentemente distratto nella sua Rignano al volante con sua moglie Agnese, ma con l’auricolare del cellulare sempre ben attaccatta all’orecchio.

Saltate le ipotesi di governi di larghe intese o elezioni anticipate a febbraio, il piano di Renzi prevederebbe Gentiloni come timoniere di un governo con la stessa maggioranza dell’esecutivo uscente. A detta di molti, sarebbe la figura ideale per un governo “invernale” con la scadenza già incisa sopra al giugno 2017 e con l’unico scopo di sfornare una legge elettorale condivisa da tutti.



Il nome di Gentiloni si dovrà però misurare con i gradimenti della minoranza Pd, ancora in dubbio se sfilare del tutto le sedie dei big renziani o tirare avanti per un altro semestre in attesa di riassestare i ranghi. Se Gentiloni venisse bocciato, ci sarebbe in panchina un altro fedelissimo renziano, Graziano Delrio, meno spendibile però a livello nazionale. E in ultima battuta, più gradito all’establishment europeo, entrerebbe in campo Pier Carlo Padoan.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI)

FONTE

LIBERO



loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


2 + 7 =