COSI’ HAN FOTTUTO RENZI: “PER ORA FACCIAMOLO USCIRE, FACCIAMOGLI CREDERE CHE SIA ANCORA UN SUO GOVERNO, POI, QUANDO NEANCHE SE NE ACCORGERÀ, SI TROVERÀ A PARLARE DA SOLO CON NESSUNO CHE GLI RISPONDERÀ NEANCHE AL TELEFONO”

Schermata-2016-12-11-alle-14.25.27.jpg


1. COME DAGO-ANNUNCIATO, BISCOTTINO GENTILONI A PALAZZO CHIGI. TRA LE PRIME GATTINE DA PELARE CI SARÀ MARIA ETRURIA BOSCHI. RENZI SULL’ARNO STA CHIEDENDO A TUTTI DI TENERE AL GOVERNO IL SUO AVATAR LOTTI E LA SUA MISTRESS: SUL PRIMO HA GIÀ L’OK MA SULLA SECONDA C’È GUERRA
2. DA PARTA SUA, LA PUPONA, PIÙ ASSATANATA DI POTERE DELLO SCHIAVETTO MATTEO, NON SE NE VUOLE ANDARE DAL GOVERNO E URLA AL TELEFONO CONTRO TUTTI E CHIEDE A RENZI DI DIFENDERLA
3. LA LISTA DEI MINISTRI È GIÀ PRONTA ED È STATA L’OGGETTO DELLA TRATTATIVA DURA CHE SOTTERRANEAMENTE SI È SVOLTA FRA IL L’EX DUCETTO DI RIGNANO SULL’ARNO E DELRIO/FRANCESCHINI
4. LA MOSSA DEI “VETERO-DEMOCRISTIANI” DELRIO/FRANCESCHINI CON L’APPOGGIO DI MATTARELLA È LA SEGUENTE: PER ORA FACCIAMOLO USCIRE, FACCIAMOGLI CREDERE CHE SIA ANCORA UN SUO GOVERNO, POI, QUANDO NEANCHE SE NE ACCORGERÀ, SI TROVERÀ A PARLARE DA SOLO CON NESSUNO CHE GLI RISPONDERÀ NEANCHE AL TELEFONO. GENTILONI È UN “FRAGILE OLOGRAMMA”: OGGI È ABBRACCIATO A RENZI, DOMANI, LO GIRI, E SARÀ AVVINGHIATO A MATTARELLA… ELEZIONI ANTICIPATE: BYE BYE!

 

DAGOREPORT

Come dago-annunciato, Biscottino Gentiloni salirà al Quirinale alle 12.30, convocato da Sergio Mattarella. Tra le prime gattine da pelare del neo premier ci sarà il caso di Maria Etruria Boschi. Il Ducetto di Rignano sull’Arno sta chiedendo a tutti di tenere al Governo il suo Avatar Lotti e la sua mistress Boschi: sul primo ha già l’ok ma sulla seconda c’è guerra.



Da parta sua, la Pupona non vuole tornare a Laterina e aprire una merceria-chic sul corso del paesello. La signorina, più assatanata di potere dello schiavetto Matteo, non se ne vuole andare dal Governo e urla al telefono contro tutti e chiede a Renzi di difenderla.

 

La lista dei ministri è già pronta ed è stata l’oggetto della trattativa dura che sotterraneamente si è svolta fra il Cazzaro deposto da una parte e Delrio/Franceschini dall’altra.

La mossa dei “vetero-democristiani” Delrio/Franceschini con l’appoggio di Mattarella è la seguente: per ora facciamolo uscire, facciamogli credere che sia ancora un suo governo, poi, quando neanche se ne accorgerà, si troverà a parlare da solo con nessuno che gli risponderà neanche al telefono

Gentiloni è un “fragile ologramma”: oggi è abbracciato a Renzi, domani, lo giri, e sarà avvinghiato a Mattarella… elezioni anticipate: bye bye!

Renzi, tapino, cercherà di fare casino, di gestire la partita, di scuotere il Partito, un Partito strumento di “lotta” al Governo, un Congresso di rilancio di programma e di elezioni. Ma abbaierà alla luna: nessuno regge più il Giglio Magico, da Mattarella in giù, gli unici suoi “sanculotti” rimangono quei due sfigati di Alfano/Lupi e Verdini, in attesa di un altro padrone o di un altro Pm.

 

Domani, tanto perché aveva annunciato che in caso di sconfitta sarebbe ritornato “semplice cittadino”, Renzi lancia la campagna per le Primarie e il Congresso del PD. E dal 10 gennaio andrà in giro con il camper! il nome del tour? “La campagna per i bambini abbandonati”

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


3 + 7 =