ANKARA, ECCO CHI E’ L’ASSASSINO DELL’AMBASCIATORE RUSSO: NON LO IMMAGINERETE MAI

Schermata-2016-12-19-alle-18.26.41.jpg


Attentato durante una mostra d’arte ad Ankara: ucciso l’ambasciatore russo in Turchia. Andrey Karlov, è morto dopo che uno sconosciuto gli ha sparato alle spalle: lo scrive l’agenzia Ria Novosti citando una fonte. L’ambasciatore è stato vittima di un attacco ad Ankara durante la mostra ‘La Russia attraverso gli occhi dei turchi’: un uomo armato, all’interno dell’edificio, ha aperto il fuoco sul diplomatico ferendo più persone. L’obiettivo era vendicare i compagni siriani. A sparare Mevlüt Mert Altıntaş, un poliziotto di Ankara.

“Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui”. È questa una delle frasi che l’attentatore avrebbe urlato prima di sparare all’ambasciatore. L’attentato è giunto dopo giorni di proteste di massa ad Ankara e Istanbul contro le rappresentanze diplomatiche di Russia e Iran, accusati dai manifestanti di essere responsabili della mancata evacuazione di civili nei giorni scorsi da Aleppo est.

L’ambasciatore, che è stato colpito proprio mentre stava parlando, è stato immediatamente trasportato in ospedale in condizioni inizialmente critiche: è morto poco dopo.

L’uomo armato, mostrato in alcuni frame televisivi mentre impugna la pistola, è stato ucciso in un successivo blitz della polizia turca.

I media turchi parlano senza dubbi di un attacco terroristico, una “vendetta” per quanto sta succedendo in Siria e in particolare ad Aleppo. L’uomo che ha sparato avrebbe citato proprio Aleppo” prima di aprire il fuoco. Altre persone, almeno tre, sarebbero rimaste ferite nell’attacco.

Il ministero degli esteri russo ha parlato di attentato terroristico e ha inoltre sottolineato che la questione verrà sollevata davanti al consiglio di sicurezza delle nazioni unite.



 

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

FONTE

CORRIERE



loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


9 + 7 =