“FUORI GLI ISLAMICI DAI COGLIONI! MANGIANO A SBAFO ALLE NOSTRE SPALLE, POI PER RINGRAZIARCI CI MASSACRANO PERCHÉ NON GRADISCONO LA NOSTRA MILLENARIA CIVILTÀ. CONTINUERÀ A SUCCEDERE FINCHÉ NON LI MANDEREMO A CASA LORO A VIVERE ACCANTO AI CAMMELLI”


FELTRI BUM BUM! – “ISLAMICI FUORI DAI COGLIONI. MANGIANO A SBAFO ALLE NOSTRE SPALLE, POI PER RINGRAZIARCI CI MASSACRANO PERCHÉ NON GRADISCONO LA NOSTRA MILLENARIA CIVILTÀ. CONTINUERÀ A SUCCEDERE FINCHÉ NON LI MANDEREMO A CASA LORO A VIVERE ACCANTO AI CAMMELLI, CHE SONO LA PUNTA PIÙ ALTA DELLA LORO CAPACITÀ DI CAPIRE IL MONDO”

Vittorio Feltri per Libero Quotidiano

Berlino come Nizza. Morti, tanti. Almeno nove. E una cinquantina di feriti, alcuni gravi. Ci risiamo con gli attentati. Stavolta i bastardi hanno colpito in prossimità del Natale, che è la festa occidentale per eccellenza, la festa dei cristiani.

Gli assassini non sappiamo chi siano, ma siamo abbastanza dotati di immaginazione per supporre con qualche certezza che si tratti dei soliti islamici invasati che sono venuti in Europa per mangiare a sbafo, ovviamente alle nostre spalle, poi per ringraziarci della cortese ospitalità ci massacrano perché non gradiscono la nostra millenaria civiltà.

Ci odiano a morte, tanto è vero che ci ammazzano in serie, mentre noi idioti continuiamo a predicare l’accoglienza e in effetti li accogliamo in massa, li manteniamo, li ospitiamo alla grande offrendo loro vitto e alloggio, spesso anche un lavoro, e loro ci ripagano generosamente spedendoci al cimitero. È successo molte volte e continuerà a succedere finché non li manderemo a casa loro a vivere accanto ai cammelli, che sono la punta più alta della loro capacità di capire il mondo. Considerano le donne degli oggetti da prendere a calci, le figlie come cagnolini ubbidienti. Credono che le leggi coraniche siano oro colato.

 



Non capiscono nulla e pretendono di insegnarci come bisogna campare. E poiché non ci inchiniamo ad Allah, loro Dio, mentre fatichiamo ad avere fede nel nostro, ci fanno fuori quasi come fossimo mosche. Si divertono a sterminarci. Poi rivendicano gli eccidi quali eroiche imprese che saranno premiate dal Padreterno con paradisi zeppi di vergini da scopare a piacimento. Basta questo a qualificare la loro intelligenza. Eppure noi scemi, forse perché li temiamo, non ci stanchiamo di ritenerli degni di fare parte del nostro consorzio umano. Dobbiamo solo vergognarcene.

Da anni subiamo le loro soperchierie, i loro delitti atroci eppure non ci decidiamo a sbatterli fuori dalle nostre meravigliose città. Ce li coccoliamo. In Svezia hanno rinunciato a celebrare il Natale per non offendere la cultura di Maometto. Varie parrocchie italiane hanno rinunciato alle tradizioni cattoliche per essere in linea con i costumi musulmani. Facciamo di tutto, noi cristiani, per renderci simpatici agli islamici sfegatati e loro ci ripagano sgozzandoci.

A Berlino ieri sera ne hanno stecchiti nove (tedeschi) travolgendoli con un camion lanciato all’ impazzata sulla folla. I feriti non si contano. La contabilità precisa l’ avremo oggi. Cosa dobbiamo fare se non odiare chi ci odia? Siamo esausti. Vogliamo liberarci da chi ci minaccia e stermina.

Coraggio, mandiamo questa gente fuori dai coglioni.

ISCRIVITI ALLA NUOVA PAGINA FACEBOOK (CLICCA QUI) 

FONTE:

DAGOSPIA

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


2 + 5 =