SCANDALOSA H3G: OCCHIO ALLE BOLLETTE! COSI’ TI FOTTONO SOLDI PER SERVIZI NON RICHIESTI. ECCO COSA DEVI CONTROLLARE

addebiti-3-300x193.jpg


Sono numerosi i clienti dell’operatore telefonico H3G che hanno riscontrato in bolletta addebiti stratosferici, o anche sulle sim ricaricabili, addebiti illegittimi per costi e servizi attivati senza aver dato alcun consenso e/o autorizzazione.

Ebbene se tali servizi non sono richiesti o sottoscritti, si tratta di addebiti illegittimi.
Numerose sono le pronunce del Corecom ad AGCOM che sanzionano pesantemente il comportamento scorretto della società H3G.

In particolare, la nostra associazione di tutela dei consumatori Sos Utenti Consumatori ha scoperto che l’operatore telefonico 3 addebita in modo poco trasparente dei servizi mai richiesti.
Gli utenti, infatti, ne vengono a conoscenza solo dopo aver ricevuto la prima bolletta: in alcuni casi si tratta di piccole somme, in altri di cifre più consistenti dovute all’accumularsi di costi legati ad alcuni servizi in abbonamento.

In altri casi i consumatori ne vengono a conoscenza solo dopo svariati mesi consultando gli estratti conto della banca poiché le fatture non vengono più recapitate dall’operatore telefonico 3 ed inoltre collegandosi sull’App della 3 dal proprio smartphone la pagina si blocca e non consente la visualizzazione delle fatture e/o del dettaglio traffico.

Di conseguenza il consumatore reclama gli addebiti dopo molto tempo a causa del comportamento scorretto e truffaldino della compagnia telefonica.
Spesso gli addebiti hanno voci in bolletta come:

  • Contenuti sotto copertura Tre”,
  • Contenuti e Servizi di 3 Italia ed i suoi Partner“,
  • Sms a Sovrapprezzo“;
  • Pagine portale Tre”;

ma non sono le uniche voci segnalate e contestate dagli utenti.

Infatti, i contenuti in abbonamento addebitati sulle fatture da parte della H3G S.p.A. hanno i nomi più disparati:



  • Tekka lab”;
  • “EMcube”;
  • “M-Services”;
  • Servizi di Buongiorno”;
  • “Vetrya”;
  • “Palmago”;
  • “Sexy Love”;
  • “LeFuoriCorso”;
  • “Poket Girls”;
  • “Buongiorno”;
  • “DevaConnection”;
  • “Kasanovas”;
  • “Mobycast”;
  • “M-LIVE”;
  • “PureBros”;
  • “Quattordici”;
  • “SC_TopMobile”;
  • “ Vproject05”;

e tanti altri. Di seguito riportiamo un esempio di una fattura dove vengono calcolati decine di addebiti per un importo totale di circa 300 euro


Per questa scarsa trasparenza, Tre è stata nuovamente condannata dall’Agcom.

Numerosi sono stati i consumatori che si sono rivolti dapprima all’operatore 3 per avere delle delucidazioni in merito, ma l’unico riscontro che è stato fornito agli utenti ignari, è che si tratterebbe, da una parte, di servizi in abbonamento, che in qualche modo verrebbero attivati attraverso la visita di pagine web a pagamento considerate da Tre come “extrasoglia”, ovvero al di fuori del pacchetto dati acquistato dall’utente.

Per questo motivo l’Agcom ha condannato l’azienda al pagamento di una multa di quasi mezzo milione di euro.
Se anche tu sei cliente Tre ed hai scoperto questi addebiti illegittimi nel tuo dettaglio traffico puoi rivolgerti alla nostra associazione per ottenere la disattivazione di servizi e il rimborso delle somme trattenute in modo illegittimo.

Chiamaci al numero verde 800 177 569 (da fisso), 081 503 23 22 (da mobile) oppure scrivici compilando il nostro MODULO CONTATTACI. Un nostro consulente ti risponderà per aiutarti a gestire la tua richiesta di rimborso.

 

loading...


Source link

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


8 + 8 =